I quattro letti - Archizoom Ass.

 

Anni:    1967

Modelli in scala 1:10

oggi esposti all' "Institut d'art contemporain Villeurbanne/Rhône Alpes", Lyon.

 

Ettore Sottsass chiese ad ognuno degli Archizoom di progettare un letto ambientato in scala 1:10 per poter fare su Domus n. 455 la presentazione del gruppo. Questi quattro letti sono il manifesto dell’Architettura Radicale. Vi si

sostiene che l’invenzione prima del prodotto è la sua invenzione tipologica, che l’oggetto di design non è un archetipo, una forma astratta geometricamente la più elementare possibile per meglio venire incontro alle

cosiddette razionalità produttive, ma la rappresentazione di un immaginario, un pezzo di vita che attragga un destinatario preciso del progetto, deve questo destinatario sognare arcobaleni, amare Bob Dylan, riconoscere nella figurazione pop una rivalutazione del gusto popolare, kitch, contro il buon gusto dell’elegante design bianco, composto, geometrico, senza decoro stile Braun. Il radical decora le forme con la figurazione aggressiva delle motociclette giapponesi, della finzione materica, della pop music, perché la forma deve raccontare una storia, mai imporre, in nome del buon gusto, un assoluto, deve saper incontrare la cultura di quel “diverso”

che sempre abbiamo cercato.